Pesche nettarine (Puglia)

La pesca nettarina è una delizia romagnola, pelle liscia e polpa croccante.

Frutta
1 kg 4 €

PROPRIETÀ E BENEFICI


Le nettarine sono facilmente distinguibili dalle altre varietà di pesche: hanno una buccia sottile, liscia e brillante, con una colorazione sfumata dal giallo al rosso, a seconda del grado di maturazione. Conosciute anche come pesche noci sono apprezzate per la polpa soda e croccante. La pesca è un alimento molto rinfrescante e dissetante perfetto per l’estate: è composta infatti dal 90% di acqua e contiene sali minerali in quantità, primo tra tutti potassio poi fosforo, calcio, magnesio e anche ferro, tutti nutrienti ottimi per combattere la stanchezza provocata dal caldo estivo. Ricca di vitamina C la pesca è anche una buona alleata del sistema immunitario.


PERIODO E STAGIONALITÀ


In Italia maturano nell’arco di pochi mesi, da fine maggio a settembre ma il cuore della produzione si concentra nei mesi di luglio e agosto.


CONSIGLI E CURIOSITÀ


L’Italia è leader mondiale di produzione di pesche e nettarine, insieme alla Spagna, con 1,3 milioni di tonnellate prodotte all’anno. Proprio la nostra Romagna è la culla della produzione nazionale. È da questa regione che è nata, insieme alle pesche, la frutticoltura italiana, agli inizi del ‘900.


Molto utilizzate in cucina, le pesche nettarine possono essere consumate sia al naturale, dopo aver lavato la buccia che questo caso può essere ingerita senza problemi poiché non vellutata, sia cotte. Sono infatti numerosissime le ricette di torte, creme, marmellate e dessert che le vogliono come ingrediente principale.