Coltivare Fraternità Vai alla descrizione

Coltivare Fraternità
  • Via Galileo Galilei, 24, 40064 Mercatale di Ozzano dell'Emilia (BO)
  • 051/6515236
  • lafraternita.bo.direzione@apg23.org
  • www.lafraternita.com

Coltivare Fraternità nasce con lo scopo di inserire giovani e persone che vivono condizioni difficili in un cammino educativo, affinché ciascuno possa imparare a prendersi cura della realtà che lo circonda, nel modo in cui solo l’agricoltura sa insegnare. La cooperativa cerca di sostenere l'inserimento sociale e lavorativo e generare benefici inclusivi, favorire percorsi terapeutici, riabilitativi e di cura. Coltivare Fraternità usa solo prodotti e concimi di origine naturale. La loro parola d’ordine è rispetto: rispettano il prodotto e il suo ambiente naturale di crescita. Cercano inoltre di creare nell’azienda una “biodiversità dell’ambiente", mantengono una rotazione costante delle colture e utilizzano solo semi biologici.

I prodotti

Aglio Secco

Aglio Secco

L’aglio secco cugino maggiormente noto del pregiato aglio fresco, ne condivide la storia antichissima, si dice che già gli egizi e i greci lo adoperassero a causa delle sue numerose proprietà benefiche. L’aglio rinforza il sistema immunitario, è un ottimo alleato del cuore e delle ossa, aiuta a combattere le malattie respiratorie, inoltre fluidifica il sangue. Il piccolo bulbo bianco, con i suoi saporitissimi spicchi, ha anche proprietà antisettiche e antiossidanti oltre a contribuire notevolmente alla riduzione del colesterolo. Protagonista indiscusso della nostra cucina è tra gli ingredienti di base per moltissime ricette.

Basilico

Basilico

Il basilico è originario dell’Oriente, il suo nome deriva dal greco “basileus” che significa “erba da re” ad indicare la grande fama di cui godeva nell’antichità grazie al suo inconfondibile ed intenso aroma. Considerato magico e sacro a Venere dai Romani il basilico ha delle proprietà aromatiche che lo rendono uno degli odori più utilizzati per profumare i piatti nelle nostre cucine. Oltre a quelle aromatiche le altre proprietà che quest’erba vanta sono di natura antinfiammatoria, rilassante e digestiva. Tra i suoi vari utilizzi in cucina il più famoso è sicuramente il pesto di basilico alla genovese dove il basilico è l’ingrediente cardine.

Bietola

Bietola

Nativa europea ma ampiamente diffusa ovunque la bieta o bietola prende il suo nome dal celtico e il suo significato è “rosso” per via del colore di costolatura e radice. La bietola è ricca di vitamina A, C e K, acido folico e sali minerali come calcio, magnesio e potassio. Tra le sue proprietà spiccano quelle diuretiche, rinfrescanti, antianemiche, antiossidanti, antitumorali e di regolazione dell’attività intestinale. La bietola può essere inoltre utilizzata in cucina sotto varie forme: come contorno, come ingrediente per minestre e minestroni o per la preparazione di gustose frittate, sformati o torte rustiche.

Cavolfiore

Cavolfiore

Il cavolfiore è conosciuto fin dall’antichità, si narra che i Romani lo utilizzassero per curare le più svariate malattie e lo mangiassero crudo prima dei banchetti per aiutare l’organismo ad assorbire meglio l’alcool. Tipico ortaggio invernale il cavolfiore grazie al suo basso contenuto di calorie (solo 25 kg per 100g) e al suo effetto saziante è molto indicato per diete dimagranti. Ricco di calcio, potassio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C, contiene principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori e antiossidanti. Dall’effetto depurativo e rivitalizzante il cavolfiore è molto usato in cucina bollito, cotto al vapore, gratinato, trasformato in mousse o come condimento.

Cavolfiore Romano

Cavolfiore Romano

È conosciuto fin dall’antichità, si narra che i Romani lo utilizzassero per curare le più svariate malattie e lo mangiassero crudo prima dei banchetti per aiutare l’organismo ad assorbire meglio l’alcool. Il cavolfiore romano o broccolo romanesco colpisce per il suo colore verde brillante. Il gusto è delicato e grazie al suo basso contenuto di calorie (solo 25 kg per 100g) e al suo effetto saziante è molto indicato per diete dimagranti. Ricco di calcio, potassio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C, contiene principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori e antiossidanti. Dall’effetto depurativo e rivitalizzante il cavolfiore è molto usato in cucina bollito, cotto al vapore, gratinato, trasformato in mousse o come condimento.

Cavolo Broccolo

Cavolo Broccolo

Il cavolo broccolo è un ortaggio diffuso fin dall’antichità, per Greci e Romani rappresentava un elemento essenziale nella loro dieta. Questa varietà di cavolo ha nell’infiorescenza centrale la parte commestibile. È un alimento ricco di fibre, acqua e sali minerali, possiede inoltre un’elevata concentrazione di vitamina C. I broccoli hanno un basso contenuto calorico, proprietà antiossidanti e diuretiche, sono indicati per combattere le patologie delle vie respiratorie, rafforzano le difese immunitarie e sono consigliati contro ulcere e gastriti. Vengono consumati cotti, sono ottimi con la pasta o come contorno.

Cavolo Cappuccio

Cavolo Cappuccio

Il cavolo gode di grande fama fin dall'antichità. L’ortaggio è costituito da una rosa di foglie a costa larga di colore verde, verso il centro le foglie più giovani sono turgide e compatte, la parte centrale forma il cappuccio del cavolo. È ricco di fibre, vitamina C e sali minerali come il calcio. Aiuta a prevenire il cancro e malattie cardiovascolari, è un antinfiammatorio naturale. Ha un contenuto calorico di 25 Kcal per 100g. Può essere servito crudo in insalata o come contorno, può essere cotto e utilizzato per preparare primi e secondi.

Cicoria Catalogna

Cicoria Catalogna

La cicoria è un ortaggio noto fin dall’antichità, gli Egizi ne erano ghiotti consumatori. La varietà catalogna ha lunghe foglie a costa stretta e dal colore verde scuro, il loro sapore amarognolo è inconfondibile. Il contenuto calorico è particolarmente basso circa 20 Kcal per 100 g. La cicoria è ricca di sali minerali, vitamina C e del gruppo B. Può essere servita cotta come primo o secondo piatto, con pasta, carne o pesce. È un alimento consigliato quando vogliamo integrare sali minerali, combattere la stitichezza oppure perdere peso. Il decotto di cicoria è un ottimo rimedio naturale per l’acne o macchie della pelle.

Cipolla Dorata

Cipolla Dorata

La cipolla è un ortaggio comune fin dall’antichità, l’uso in cucina di quest’ortaggio e le sue proprietà erano già note da Egizi e Greci. In Italia coltivazione della cipolla dorata è particolarmente florida nell’Emilia Romagna. Questa tipologia di cipolla ha un bassissimo contenuto calorico di circa 20/25 Kcal per 100 g, inoltre è ricca di sali minerali e vitamine C, E. L’ortaggio contiene una sostanza chiamata quercetina, che è un potente antiossidante per il nostro organismo, ha anche proprietà diuretiche e depurative. Le cipolle dorate hanno un sapore intenso e deciso, con il loro utilizzo in cucina è possibile insaporire e rendere più aromatico qualsiasi piatto.

Cipolla Rossa Tropeana

Cipolla Rossa Tropeana

La cipolla rossa è stata importata dai Fenici nell’Italia meridionale. La cipolla tipo tropea è un ortaggio dall’aspetto invitante, l’involucro rossastro racchiude tuniche carnose di colore bianco, il profumo è penetrante ma gradevole. Ha un sapore aromatico e inconfondibile, forte e delicato allo stesso tempo. Infatti si sposa alla perfezione con primi e secondi di ogni tipologia: verdura, carne, pesce. La cipolla rossa è una pianta erbacea dalle notevoli proprietà terapeutiche, è ricca di sali minerali e vitamine C, E. Ha un contenuto calorico davvero basso: circa 20 Kcal per 100g. La cipolla è famosa per le sue funzioni diuretiche e depurative, oltre che antiossidanti e antinfiammatorie.

Finocchi

Finocchi

Il finocchio è originario del bacino del mediterraneo. È un utile alleato per il nostro intestino, dato che è ricco di fibre. L’ortaggio ha un basso contenuto calorico circa 30 Kcal per 100 g, inoltre è ricco di sali minerali e vitamine A, B, C. Il finocchio favorisce la diuresi e la disintossicazione del fegato, aiuta la digestione e limita la formazione di gas. Ha un sapore fresco e dissetante, che ricorda l’anice. Può essere gustato crudo in insalata o cotto. Il finocchio è un ingrediente in grado di dare un sapore aromatico particolare a primi e secondi, che è utile per rinfrescare i nostri piatti e renderli più gustosi.

Insalata

Insalata

L’insalata è un ortaggio diffuso già fra Greci e Romani, gli effetti benefici dell’insalata verde sono noti da millenni. Ha molte proprietà utili al nostro corpo. È ricca di fibre quindi aiuta a regolare l’intestino. La lattuga è composta per la maggior parte da acqua, perciò è utile per reidratare l’organismo, inoltre sono ormai note le proprietà sedative dell’insalata. Infatti è particolarmente consigliata prima del pasto ma anche come cena leggera e salutare, magari accompagnata da altri ortaggi, verdure o carne magra. La lattuga può essere consumata fresca e croccante oppure cotta in minestre e zuppe.

Patate

Patate

Originaria delle Ande la patata è l’alimento più coltivato e consumato al mondo. La sua origine si fa risalire al 3000 a.C. presso la popolazione degli Incas e il suo sbarco in Europa avviene solamente nel XVI secolo grazie al conquistatore spagnolo Francisco Pizarro. Le patate sfoggiano una lunga lista di proprietà curative e nutrizionali. Sono ottime per contrastare diabete e molto utili agli sportivi per la vitamina B6 di cui sono ricche. Hanno proprietà depurative, disinfiammanti, antitumorali e diuretiche. Grazie al basso contenuto di fibra grezza sono un alimento facilmente assimilabile e quindi consigliato per bambini ed anziani.

Porro

Porro

Appartenenti alla stessa famiglia botanica di aglio e cipolla i porri hanno un’origine molto incerta che alcuni riconducono al Medio Oriente ed altri ai territori celtici. Si narra che Ippocrate ne consigliasse l’uso per aumentare la diuresi e la produzione di latte nelle nutrici. Il porro è un ortaggio ricchissimo di acqua, sali minerali tra cui ferro, magnesio, calcio e potassio e di vitamina A, C e K. I porri vantano anche doti diuretiche, disintossicanti, digestive e, dato il bassissimo apporto calorico di questi ortaggi, sono utili per chi segue delle diete ipocaloriche. Il porro in cucina viene spesso utilizzato al posto della cipolla per il suo aroma più delicato.

Prezzemolo

Prezzemolo

Conosciuto fin dall’antichità il prezzemolo è una pianta aromatica ricca di proprietà originaria del Mediterraneo e dell’Asia Occidentale. Per gli Etruschi era una pianta magica, utile nei riti propiziatori e in farmacopea per preparare gli unguenti. Protagonista nella cucina mediterranea, il prezzemolo viene ampiamente utilizzato per insaporire le pietanze ma nasconde anche molti benefici per il nostro organismo. Il prezzemolo è infatti ricco di sali minerali (fosforo, rame, calcio e zolfo), di vitamine A, C e K, di fibre e proteine. Vanta proprietà ipotensive, diuretiche, lassative e curative. Un vero e proprio toccasana per la salute!

Radicchio Treviso

Radicchio Treviso

Molto apprezzato dai greci per le sue virtù terapeutiche il radicchio è una pianta erbacea originaria del mediterraneo. Impiegata a partire dal 1600 per usi alimentari, oggi rappresenta una delle varietà di pianta più comunemente coltivata. In particolare il Radicchio di Treviso presenta un colore rosso intenso, striature bianche e una consistenza croccante. Tra le diverse proprietà di quest’ortaggio spiccano quelle depurative, digestive e antiossidanti che rallentano l’invecchiamento cellulare e mantengono la pelle luminosa. Molto versatile in cucina è ottimo per la preparazione di insalate ma anche di piatti cotti come primi e secondi.

Zucca Delica

Zucca Delica

Le origini della coltivazione della zucca sono ancora un mistero: alcuni le attribuiscono agli Etruschi o ai Fenici. Venne introdotta in Europa nel XVI secolo. In particolare la zucca Delica presenta una forma tondeggiante ed appiattita, ha una buccia verde scuro e una polpa gialla, soda e compatta dal sapore molto dolce. Nonostante il sapore robusto e aromatico la zucca in realtà è un alimento a basso contenuto glucidico e lipidico, è ottimo quindi da inserire in diete ipocaloriche. È molto ricca di fibre, minerali e vitamine tra cui il betacarotene dalle proprietà antiossidanti.

Zucca Violina

Zucca Violina

Le origini della coltivazione della zucca sono ancora un mistero: alcuni le attribuiscono agli Etruschi o addirittura ai navigatori Fenici. Definita da Discoride e Plinio come “il refrigerio della vita umana, il balsamo dei guai” venne introdotta in Europa nel XVI secolo. In particolare la zucca violina si presenta con una forma allungata strozzata al centro e una polpa arancio intenso, compatta, dolce e soda. Nonostante la sua pienezza di sapore la zucca in realtà è un alimento a basso contenuto glucidico e lipidico, ottimo quindi da inserire in diete ipocaloriche. E’ molto ricca di fibre, minerali e vitamine tra cui il betacarotene dalle proprietà antiossidanti.

Zucchine

Zucchine

Originaria dell’America Latina la zucchina si diffonde in Europa a partire dal XVI secolo. L’Italia in particolare ne è uno dei maggiori produttori europei. Composta da acqua per il 90% la zucchina stimola il senso di sazietà, ha poche calorie solo 18 kcal per 100 g. infatti È consigliata nelle diete ipocaloriche e dimagranti. Ricche di potassio e vitamine le zucchine presentano proprietà disintossicanti e diuretiche. In cucina sono davvero versatili: possono essere utilizzate come antipasto, condimento per la pasta o per accompagnare secondi e contorni.