Francesco Vecchio Vai alla descrizione

Francesco Vecchio
  • Via Rimessa 48, 89026 - San Ferdinando (RC)
  • 0966/711041
  • vecchiobio@libero.it
  •  

L’azienda agricola Francesco Vecchio è un’azienda a conduzione familiare nata nel 1940 con l’acquisizione di alcuni terreni a Rosarno in Calabria. I terreni, allora coltivati a pascolo, vengono trasformati in agrumeti piantando aranci. A partire dagli anni ’70 l’azienda si ingrandisce e negli anni ’90 la produzione varia introducendo anche la coltivazione kiwi che grazie al clima favorevole della Calabria si presentano come un prodotto di ottima qualità. Dalla volontà di produrre prodotti genuini nel rispetto della terra deriva la scelta far diventare biologica l’intera produzione. L’azienda vanta anche la certificazione Clementine di Calabria IGP.

I prodotti

Arance Navel

Arance Navel

Le arance nascono come ibrido del pomelo e del mandarino. Sono ricche di fibre, sali minerali, acqua e vitamine A, C (50 mg per 100 g). Le proprietà benefiche dell’arancia sono molteplici, fra tutte spicca il valore di questo alimento come anticancro, che non a caso è stato scelto come simbolo dall’AIRC. Le arance sono antiossidanti, aiutano a depurare l’organismo e favoriscono la digestione. Sono particolarmente indicate per mantenere in salute la pelle o favorire la rigenerazione dei tessuti lesionati. Le arance possono essere consumate al naturale o per preparare dolci e semifreddi, sono utilizzate anche nella preparazione di primi a base di pesce e secondi di carne.

Clementine

Clementine

Incrocio tra arancio amaro e mandarino, le Clementine provengono forse dall’Algeria, coltivate in Italia sin dagli anni ’30, hanno trovato uno dei loro habitat ideali in Calabria. Per l’elevato contenuto di vitamina C, bastano un paio di frutti al giorno per coprire il fabbisogno giornaliero di una persona adulta. Le clementine sono anche ricche di minerali tra cui il potassio, indispensabile per regolare il tenore di acqua nei tessuti assicurando così un buon funzionamento del cuore, inoltre, per la loro bontà, vengono generalmente consumate al naturale tuttavia trovano largo impiego anche nella preparazione di sorbetti, succhi, sciroppi e marmellate.

Kiwi

Kiwi

Il kiwi in origine viene coltivato in Cina e si diffonde in Europa nel 1800. Oggi l’Italia è il secondo produttore al mondo. Il Kiwi è una bacca commestibile ricca di rame, ferro, potassio e vitamine C, E. La polpa è verde, la consistenza cambia a seconda del grado di maturazione del frutto. Può essere gustato al naturale o con l’aggiunta di zucchero, con il cucchiaino o tagliato a fettine. Il kiwi disseta e rinfresca, oltre ad essere un antisettico naturale, aiuta a combattere anemia e stitichezza. È un vero toccasana per cuore e sistema circolatorio, inoltre è consigliato quando le difese immunitarie si abbassano.

Limoni

Limoni

Le origini del limone sono incerte. Intorno al X secolo d.C. la coltivazione si diffonde a partire da due continenti cioè e Cina e India. Il limone è un antico ibrido fra pomelo e cedro, ma da secoli è divenuto specie autonoma. È in grado di apportare molti benefici al nostro organismo. Infatti è ricco di vitamina A, B, C, PP e sali minerali come calcio, fosforo, manganese, rame. Il frutto si presta bene per essere utilizzato in numerosi ambiti e non solo quello culinario. L’aspetto più interessante riguarda la nostra salute, dato che il limone ha un elevatissimo contenuto di vitamina C addirittura 50mg su 100 g di prodotto.

Bergamotti

Bergamotti

Non si conosce l’origine esatta del bergamotto. È un agrume dalla buccia di colore giallo come la polpa. Il frutto contiene le vitamine A, del gruppo B, C, inoltre è ricco di antiossidanti, che aiutano a combattere l’invecchiamento. Il bergamotto è un vero e proprio toccasana. Infatti è in grado di ridurre l’insorgenza di patologie cardiovascolari. Aiuta a smaltire il colesterolo cattivo nel sangue e a mantenere la pelle sana. Il bergamotto in genere viene servito come spremuta o centrifugato ma non al naturale, quindi si consiglia di accompagnarlo con frutta dolce. Può essere utilizzato come sostituto del limone in bevande fresche o calde.

Arance Navel cassa

Arance Navel cassa

Le arance nascono come ibrido del pomelo e del mandarino. Sono ricche di fibre, sali minerali, acqua e vitamine A, C (50 mg per 100 g). Le proprietà benefiche dell’arancia sono molteplici, fra tutte spicca il valore di questo alimento come anticancro, che non a caso è stato scelto come simbolo dall’AIRC. Le arance sono antiossidanti, aiutano a depurare l’organismo e favoriscono la digestione. Sono particolarmente indicate per mantenere in salute la pelle o favorire la rigenerazione dei tessuti lesionati. Le arance possono essere consumate al naturale o per preparare dolci e semifreddi, sono utilizzate anche nella preparazione di primi a base di pesce e secondi di carne.

Clementine

Clementine

Incrocio tra arancio amaro e mandarino, le Clementine provengono forse dall’Algeria, coltivate in Italia sin dagli anni ’30, hanno trovato uno dei loro habitat ideali in Calabria. Per l’elevato contenuto di vitamina C, bastano un paio di frutti al giorno per coprire il fabbisogno giornaliero di una persona adulta. Le clementine sono anche ricche di minerali tra cui il potassio, indispensabile per regolare il tenore di acqua nei tessuti assicurando così un buon funzionamento del cuore, inoltre, per la loro bontà, vengono generalmente consumate al naturale tuttavia trovano largo impiego anche nella preparazione di sorbetti, succhi, sciroppi e marmellate.